blog

blog

Lo sai che i lombrichi sono ermafroditi, insufficienti e ovipari?

I lombrichi sono ermafroditi perché nello stesso individuo sono presenti sia l’apparato riproduttore maschile che quello femminile in segmenti diversi.

Insufficienti perchè non possono autofecondarsi, ma la riproduzione richiede due individui. Si tratta di una doppia fecondazione incrociata perché ciascun individuo, essendo femmina e maschio contemporaneamente, insemina e ovula al tempo stesso, feconda ed è fecondato.

Al tempo della maturità sessuale, in prossimità delle aperture genitali, l’epidermide si ispessisce e si origina il clitello, un particolare organo, secernente una sostanza mucosa che permette l’adesione dei due individui, che si accoppiano disponendosi in versi opposti. In corrispondenza del clitello i lombrichi si scambiano i gameti.

I lombrichi, inoltre, sono ovipari perché dopo l'accoppiamento, il clitello produce un bozzolo gelatinoso dentro al quale vengono deposte le uova (ooteca chiamata coccon) ricche di tuorlo. Il bozzolo viene spinto in avanti e fatto passare sull'orifizio genitale maschile che lo riempirà di liquido seminale. Quindi il bozzolo viene espulso dal corpo dell'animale e al suo interno si sviluppano gli embrioni.

Resta aggiornato sul mondo del lombrico! Compila il form in fondo a questa pagina ed otterrai tutte le informazioni per avviare un allevamento di lombricoltura!

Ultime dal mondo dei lombrichi

Newsletter

Iscriviti per ricevere la newsletter ed essere informato su tutte le novità
Usando questo modulo accetti che i dati in esso richiesti vengano utilizzati in conformitá al "Regolamento CE, Parlamento Europeo 27/04/2016 n° 679, G.U. 04/05/2016" (GDPR). Per conoscere le modalitá di attuazione del suddetto regolamento puoi visionare l'informativa completa l'informativa completa

Vuoi avviare un allevamento di lombrichi?

Siamo in grado di darti un quadro completo e su misura per te. Inviaci un messaggio e ti spiegheremo come fare.
Usando questo modulo accetti che i dati in esso richiesti vengano utilizzati in conformitá al "Regolamento CE, Parlamento Europeo 27/04/2016 n° 679, G.U. 04/05/2016" (GDPR). Per conoscere le modalitá di attuazione del suddetto regolamento puoi visionare l'informativa completa l'informativa completa

invio messaggio