Il carrello è vuoto

Blog

Shock da trapianto: come evitarlo?

 Ogni qualvolta che si mettono a dimora le piantine, esiste una concreta possibilità che si verifichi lo shock da trapianto. Questa condizione è una naturale conseguenza allo spostamento della pianta, la quale invece nasce per radicare in un sito in modo definitivo.  Naturalmente l’apparato che viene esposto ad un rischio maggiore durante il trapianto, è quello radicale.  Quando si esegue un trapianto, è importante evitare danni alle radici perché ciò potrebbe avere delle

Emergenza idrica: come difendere il suolo e le piante

È piuttosto frequente durante l’estate che si verifichino carenze idriche sul territorio italiano.  Questa improvvisa mancanza d’acqua può compromettere i raccolti e provocare danni molto consistenti al suolo e alle piante.  In questo articolo vedremo come difendere il terreno e le nostre coltivazioni dagli effetti nocivi della siccità.  L’emergenza idrica in Italia Potrebbe essere utile sapere che l’Italia, secondo una ricerca del Water Develop and Research, occupa un territorio considerato a rischio di

vite a lanzarote

Coltivare la vite senza acqua, è possibile?

Coltivare la vite senza acqua, è possibile? In questo articolo vogliamo svelarvi una realtà unica al mondo dove la vite non viene mai bagnata. Sicuramente avrai pensato: beh in compenso pioverà?! Invece no, in questo luogo chiamato Montañas del Fuego la piovosità media registrata da sempre è di appena 150 mm d’acqua all’anno. Stiamo parlando dell’isola di Lanzarote, isola appartenente all’ arcipelago  delle Canarie. Un’ isola di origine vulcanica ove si contano più di 1000 vulcani per la quasi totalità inattivi, ad eccezione di un

Humus di lombrico nella concimazione dell’olivo

L’oliveto è senza dubbio una delle coltivazioni di maggior prestigio del nostro Paese. Questi magnifici alberi caratterizzano il paesaggio di regioni quali Puglia, Calabria, Sicilia, Lazio e Toscana. È sicuramente la coltura più antica della Penisola: infatti vanta una tradizione millenaria. L’olivo è una pianta xerofita, perché vivere necessita di un clima caldo e secco. D’altra parte, se i terreni sono troppo aridi,  possono incorrere in una carenza di sostanza organica ed in una conseguente riduzione della produttività degli olivi. Questo perché senza sostanza organica

Come concimare i legumi? Con l’humus di lombrico

I legumi fanno parte della famiglia Leguminosae, anche note come Fabaceae. All’interno di questa famiglia troviamo ortaggi come i ceci, le fave, i piselli ed, ovviamente, i fagioli. Cosa rende speciali i legumi? I legumi sono tra le pochissime piante in grado di approvvigionarsi di azoto direttamente dall’atmosfera. Questa è una capacità davvero utilissima, perché l’azoto rappresenta il 78% della sua intera composizione chimica ed è estremamente più abbondante nell’aria che nel suolo. L’azoto atmosferico si trova nella forma N2, che rappresenta due atomi di

Ormoni vegetali: cosa sono e dove si trovano?

Cosa sono gli ormoni vegetali? Anche le piante, come gli animali (noi compresi), utilizzano gli ormoni. Si tratta di molecole capaci di trasmettere segnali da una parte all’altra della pianta, in risposta ad uno stimolo esterno. Ad esempio, quando una pianta è illuminata solamente da un lato, è un ormone a ‘chiedere’ al fusto di piegarsi progressivamente verso la luce.   Questa capacità viene chiamata eliotropismo, che significa ‘crescere al sole’.   Quali sono i principali ormoni vegetali? Esistono principalmente cinque classi di ormoni vegetali: le auxine le gibberelline le

Che cos’è lo scambio cationico (CSC)?

La capacità di scambio cationico (CSC) rappresenta il meccanismo con cui il suolo trattiene e mette a disposizione delle piante gli elementi nutritivi. Misurando questa proprietà del suolo, possiamo verificare lo stato di salute del nostro terreno ed avere così un indice della sua fertilità.   Lo scambio cationico avviene nella soluzione circolante Che cos’è la soluzione circolante? Si tratta di quella particolare zona del suolo in cui è trattenuta l’acqua, al cui interno sono disciolti i sali minerali. Alcuni di questi sali minerali sono

Gli ultimi risultati della ricerca scientifica sul vermicompost

Il vermicompost è un concime relativamente recente, il cui uso non si è ancora affermato nelle pratiche agricole convenzionali. La sua scarsa diffusione potrebbe averlo ‘penalizzato’ dal punto di vista della ricerca scientifica: per molti anni i suoi effetti sul campo sono stati registrati in modo empirico dagli agricoltori, ancora prima che venisse studiato e testato nei laboratori. Nel frattempo però gli studi sul vermicompost sono divenuti più numerosi: cosa sappiamo oggi sul questo magnifico fertilizzante, dal punto di vista scientifico? La metanalisi

fosforo in agricoltura

Quale sarà il futuro del fosforo in agricoltura?

Il futuro del fosforo in agricoltura è incerto: questo elemento sta per affrontare un periodo di crisi sia dal punto di vista di reperibilità che di efficacia. Con l’articolo di oggi vi proponiamo un quadro completo su questo elemento: la sua funzione, dove si trova e quale sarà il suo mercato nell’immediato futuro.   Perchè il fosforo è importante per l’agricoltura? Il fosforo (P) è uno dei tre elementi fondamentali dell’agricoltura, assieme ad azoto (N) e potassio (K). Questo elemento è così importante per il

microrganismi vermicompost

Quali sono i microrganismi del vermicompost?

Vi siete mai chiesti perché ripetiamo sempre che il vermicompost è il lievito madre della terra? No? Bene, nell’articolo di oggi scoprirete il perchè! Perché il vermicompost è un concime vivo, ricco di microrganismi. Questi microrganismi sono fondamentalmente gli stessi che vivono nei suoli sani e che stanno diminuendo sempre di più a causa del continuo peggioramento del terreno. Ciò che interessa alle piante per crescere e dare frutta di qualità non è soltanto la combinazione di N, P e K: le piante

IT »
×

Buongiorno

Per assistenza o informazioni contattaci via Whatsapp o  tramite indirizzo e-mail info@conitalo.it

×