Chi siamo

lalombricoltura

la lombricoltura

Con il termine “lombricoltura” si indica molto semplicemente l’allevamento dei lombrichi.

Questo tipo di allevamento ha un doppio vantaggio: innanzitutto la lombricoltura è un’attività totalmente ecologica, ed al contempo molto redditizia, che richiede minimi investimenti iniziali.

È possibile decidere di praticare la lombricoltura come attività hobbistica, in piccolo per concimare il proprio orto, oppure decidere di creare un'attività da reddito. Essa è accessibile a tutti, non occorrono strutture particolari né terreni specifici. 

Ma come funziona esattamente questo processo?
Si parte dal lombrico (definito "lo spazzino del mondo") che ingerisce rifiuti organici e letame, e trasforma questi scarti in humus, una vera e propria risorsa naturale dalle magnifiche proprietà.
L’humus (definito anche vermicompost) rappresenta, infatti, uno dei migliori concimi naturali. La sua funzione principale è quella di fertilizzante naturale per il terreno, esso possiede tutti gli elementi nutritivi necessari allo sviluppo delle piante; oggi molto richiesto nelle colture biologiche.

Sono centinaia le specie di lombrichi esistenti, ma la tipologia più adatta per quest’attività è il cosiddetto “verme rosso californiano” definito anche semplicemente "lombrico rosso".

Il lombrico rosso è molto longevo, può raggiungere fino ai 16 anni di vita e si raddoppia ogni tre mesi raggiungendo una lunghezza da 3 a 8 cm. Possiede ben 5 cuori e 6 reni; mangia ogni giorno il doppio del proprio peso. È molto resistente e riesce a gestire intervalli di temperatura importanti. E’ un anellide ermafrodita, si feconda ogni 10 giorni e produce una capsula che si dischiude dopo 20 giorni, dando vita da 2 a 20 piccoli, che diventeranno sessualmente adulti dopo 3 mesi.
Si alimenta di tutti i rifiuti di natura organica e, in particolare, di letami di qualsiasi tipo: questi ultimi rappresentano il suo cibo preferito.

In tutta Europa è in aumento l’applicazione del lombrico per la trasformazione e il recupero della frazione organica dei rifiuti solidi urbani e dei fanghi di depurazione delle acque; ed anche in Italia moti hanno iniziato ad adottare questo sistema.

Oggi la lambricoltura rappresenta la risposta ecologica nei confronti dell’ambiente e di tutte le specie viventi, riducendo l’utilizzo dei fertilizzanti chimici, e creando nuove opportunità di sviluppo attraverso la giusta coniugazione tra sostenibilità e profitto.

 

 

Ultime dal mondo dei lombrichi

Newsletter

Iscriviti per ricevere la newsletter ed essere informato su tutte le novità
Usando questo modulo accetti che i dati in esso richiesti vengano utilizzati in conformitá al "Regolamento CE, Parlamento Europeo 27/04/2016 n° 679, G.U. 04/05/2016" (GDPR). Per conoscere le modalitá di attuazione del suddetto regolamento puoi visionare l'informativa completa l'informativa completa

Vuoi avviare un allevamento di lombrichi?

Siamo in grado di darti un quadro completo e su misura per te. Inviaci un messaggio e ti spiegheremo come fare.
Usando questo modulo accetti che i dati in esso richiesti vengano utilizzati in conformitá al "Regolamento CE, Parlamento Europeo 27/04/2016 n° 679, G.U. 04/05/2016" (GDPR). Per conoscere le modalitá di attuazione del suddetto regolamento puoi visionare l'informativa completa l'informativa completa

invio messaggio